Breaking News
Home » Lauree più richieste » laurea in Scienze motorie e sportive » La laurea in Scienze motorie e sportive

La laurea in Scienze motorie e sportive

FavoriteLoadingArticolo da Salvare

La laurea in Scienze motorie e sportive offre diversi sbocchi lavorativi, ed è molto richiesta soprattutto dalle associazioni sportive. Dura in tutto 3 anni al termine dei quali si ottiene la laurea di I livello (laurea magistrale). Per la specialistica occorrono altri 2 anni. Si studiano materie quali biochimica, patologia, biologia, psicologia e teoria e tecnica degli sport. Vediamo nel dettaglio questa mini guida:

La laurea in Scienze motorie e sportive
L’accesso al corso in Scienze delle attività motorie e sportive
Materie d’esame
Sbocchi professionali

___

La laurea in Scienze motorie e sportive
Chi si laurea in Scienze motorie e sportive è orientato allo sport e all’esercizio fisico sportivo. La laurea in Scienze Motorie e sportive nasce dalla trasformazione del preesistente Istituto Superiore di Educazione Fisica (ISEF) e non tutti gli atenei in Italia hanno in attivo un corso di laurea di questo tipo. Tra le università più rinomate ci sono Padova, Bologna, Roma, Milano, Campobasso, Enna. Queste offrono percorsi di studi per la formazione di personale qualificato nelle attività motorie dell’uomo.

Il corso universitario dura 3 anni, al termine del quale si ottiene la laurea di 1° livello, occorrono altri 2 anni per la specialistica.

La specialistica ha 3 distinti percorsi di studio:
• attività Motorie Preventive ed Adattate
• management delle attività Motorie e Sportive
• scienze e Tecniche dello Sport

L’accesso al corso in Scienze delle attività motorie e sportive
Per accedere al corso di laurea in Scienze delle attività motorie e sportive bisogna essere diplomati. Quindi dopo aver ottenuto il diploma di scuola secondaria superiore, o un titolo equipollente riconosciuto, ci si può iscrivere all’università. Nel nostro caso però il corso è a numero programmato e per accedere occorre superare delle prove d’ingresso. In genere sono quiz a risposta multipla su argomenti di cultura generale, ma per i contenuti e le modalità di svolgimento si rimanda sempre al manifesto degli studi indicati nella guida dello studente dell’ateneo scelto. La graduatoria verrà formata sulla base di punteggio ottenuto nelle prove e della voto del diploma.

Materie d’esame
Chi si iscrive alla facoltà di Scienze Motorie e sportive dovrà studiare le basi biologiche del movimento, conoscere le tecniche motorie, le metodologie di misurazione e valutazione dell’esercizio fisico, gli strumenti utili per il potenziamento muscolare, studiare pedagogia, psicologia e sociologia, conoscere le norme giuridiche che disciplinano il settore dello sport.

Tra le materie di studio ci sono:
• biochimica
• patologia generale
• biologia applicata
• anatomia umana
• igiene generale e applicata
• pedagogia generale e sociale
• psicologia generale
• sociologia generale
• teoria e metodologia del movimento umano
• lingua inglese
• scienza dell’alimentazione
• medicina dello sport
• tecnica e didattica degli sport di squadra (pallavolo, rugby)
• teoria, tecnica e didattica degli sport individuali (atletica leggera, ginnastica artistica, nuoto, karate)

Sbocchi professionali
Un laureato in Scienze Motorie, Sport e Salute può trovare sbocchi lavorativi sia nel pubblico che nel privato. Può ricoprire diversi ruoli come:
• insegnanti di educazione fisica
• educatori nella prevenzione del sovrappeso e dell’obesità
• consulenti di società ed organizzazioni sportive
• gestori di palestre e centri sportivi
• personal trainers
• trainers di gruppo
• preparatori fisici

 Articoli correlati
Lauree più richieste 

Opportunità di Lavoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra politica cookie. Ulteriori Informazioni | OK